Eventi

Premio 'I fiori blu', al via gli incontri dell'edizione 2021: protagonisti Di Paolo, Bajani e Lipperini

Due romanzi e un saggio aprono la serie di incontri dell’edizione 2021 del Premio Letterario “I fiori blu”. Venerdì 30 aprile alle ore 18 si svolgerà il primo incontro con le autrici e gli autori del premio e la platea dei lettori (in remoto a causa delle disposizioni di contrasto alla pandemia). Ecco i protagonisti: Paolo Di Paolo, giovane (compirà 38 anni a giugno) scrittore e drammaturgo romano, esordiente nel 2008 con “Raccontami la notte in cui sono nato” e da allora autore di diversi romanzi, saggi, libriintervista e libri per ragazzi. Concorre al Premio con il saggio “Svegliarsi negli anni Venti” edito da Mondadori – Collana Strade Blu. Andrea Bajani è nato a Roma nel 1975.

È autore, tra gli altri, dei romanzi Cordiali saluti (2005), Se consideri le colpe (2007, premio Super Mondello, premio Brancati, premio Recanati, premio Lo Straniero), Ogni promessa (2010; premio Bagutta), e dei volumi di poesie Promemoria (2017) e Dimora naturale (2020), editi da Einaudi. Con Feltrinelli ha pubblicato Mi riconosci (2013). Concorre a “I fiori blu” con il suo romanzo “Il libro delle case”, edito da Feltrinelli, inserito anche fra i dodici finalisti del Premio Strega. Loredana Lipperini è scrittrice, saggista, giornalista e conduttrice per il programma radiofonico Fahrenheit. Il suo blog Lipperatura, attivo dal 2004, è un punto di riferimento per la discussione letteraria, culturale e politica. Con Bompiani ha pubblicato il romanzo L’arrivo di Saturno (2016), la raccolta di racconti Magia nera (2019) e la nuova edizione del saggio “Non è un Paese per vecchie. È in gara con il romanzo “La notte si avvicina”, edito da Bompiani, anch’esso finalista allo Strega. Il libro di Di Paolo sarà recensito da Michele Ciletti, studente del Liceo Classico “Lanza” di Foggia, mentre l’autore sarà intervistato dalla professoressa Mariolina Cicerale, docente dello stesso Liceo. Il libro di Bajani sarà recensito dalla giornalista Antonella Quarato, mentre l’autore sarà intervistato dalla professoressa Teresa D’Errico, docente del Liceo “Marconi” di Foggia.

La recensione del libro di Lipperini sarà del professor Sebastiano Valerio, direttore del Dipartimento di Lettere dell’Università di Foggia. L’intervista all’autrice sarà svolta dal giornalista Enrico Ciccarelli. “Anche in remoto la formula degli incontri segue quella dello scorso anno, con l’affidamento di piccole recensioni introduttive e interviste ad esponenti della Giuria popolare scelti fra rappresentanti del mondo della scuola, dell’Università, del giornalismo e dell’associazionismo. È il nostro modo per coinvolgere lettori, che siano tali per passione o per competenza.” dice la direttrice artistica del Premio Alessandra Benvenuto. In questa fase, infatti, sarà la Giuria Tecnica a determinare, tra i venti volumi in gara, i dieci “finalisti” che saranno sottoposti al voto popolare (che sarà aperto il 12 giugno), determinante per l’individuazione del vincitore. Ma la partecipazione e il gradimento degli incontri da parte del pubblico avranno probabilmente un loro peso in termini di moral suasion. L’incontro, a causa delle prescrizioni di contrasto alla pandemia, si svolgerà in remoto sulla piattaforma Zoom e sarà trasmesso in diretta dall’emittente televisiva Teleblù, media partner del Premio, anche in streaming sul sito www.teleblu.tv nonché condiviso sulle pagine facebook del Premio, di Teleblù e della Fondazione Monti Uniti di Foggia. 

N.B.: La foto di Loredana LIpperini è di Pasquale Di Blasio

Si parla di